Colorama Award 5th Edition


In occasione di Pitti Filati 89 a Luglio 2021, Filmar ha presentato i vincitori della quinta edizione del Concorso Colorama.

Colorama Award è un concorso ideato e promosso da Filmar con l’obiettivo di incentivare gli studenti di moda e design di tutto il mondo a sviluppare progetti colore innovativi e di tendenza. Questa 5° edizione è stata organizzata in collaborazione con il Consorzio Promozione Filati CPF, di cui Filmar è un associato. Il CPF è titolare del marchio registrato Feel The Yarn (www.feeltheyarn.it). 
I candidati hanno sviluppato con la propria sensibilità artistica e il proprio talento una capsule collection digitale che esprime le ultime tendenze sulla ricerca di colore, fibre, mischie e punti maglia. 
Anche quest’anno sono state tantissime le proposte ricevute tra le quali la giuria del concorso, ha selezionato le 3 migliori tra più di 100 i progetti ricevuti da università, istituti professionali e accademie di moda e design di tutto il mondo. Quest’anno la giuria è composta da: Barbara Guarducci | Creative Director Mending for Good, Nicola Luccarini | Fashion and knitwear designer, Elisabetta Tolaini | Owner of DEPIO, Niccolò Cipriani | Founder of Rifò, Ornella Bignami | Creative Director of Elementi moda and delegate of Consorzio promozione filati. Una selezione dei progetti ritenuti più interessanti dalla giuria sono raccolti ed illustrati nel Colorama Book per mettere in risalto la capacità ed il talento di questi giovani che sono la nostra forza e il nostro futuro.
Il primo premio del valore di 2.000 Euro è stato conferito al progetto “Inclusive Pink” della studentessa Vo Thi Thu Hang proveniente dalla Ton Duc Thang University – Vietnam che ci ha detto: “Ho creato una digital capsule collection ispirata al tema dell’inclusività di genere. Credo fortemente che il nuovo grigio sia il rosa, ispirato al rosso del frutto del drago.  
Al secondo posto un interessante l progetto del Chelsea College of Arts firmato da Mengyuan You, dal titolo “Subtle second skin”. Menguyan ci racconta come la maglieria possa rappresentare, più di altri capi, un rifugio per chi la indossa. Rifugio perché morbida ed accogliente, un modo per isolarsi da ciò che ci circonda sentendosi al sicuro. 
Terzo classificato è Francesco Iacovino del Politecnico di Milano con il progetto - Of Traced Wanderings che  racconta di un viaggio all’insegna della ricerca della tracciabilità del prodotto e della sua trasparenza. Un ricerca che guarda alle tradizioni e alle radici, ma anche al futuro dell’innovazione. Ogni capo è una pagina di diario. I colori, i punti e la ricerca che li caratterizzano hanno lo scopo di offrire un percorso estetico e sensoriale che porti a riscoprire non solo la filiera d'origine dei prodotti ma anche il viaggio che essi hanno fatto per giungere fino all'utilizzatore finale ha descritto il giovane designer. 
 
Filmar vede nei giovani e nel loro potenziale creativo il domani del settore; per questo il concorso si offre come un importante strumento di dialogo capace di coinvolgere e suscitare l’interesse delle nuove generazioni di giovani fashion designer verso differenti modalità di pensiero e progettazione alla scoperta di nuovi orizzonti creativi, oggi più che mai indispensabili.

I migliori progetti ricevuti sono illustrati nel Colorama Book per mettere in risalto la capacità ed il talento di questi giovani che sono la nostra forza e il nostro futuro. 

Sfoglia il Book Colorama

#COLORAMAAWARD #FILMARNETWORK #COTTONFORLIFE