Cottonforlife for Sustainable Fashion: il progetto Rediscovery


La supply chain legata alla moda è diventata talmente complessa che è ormai difficile capire dove e come vengono fatti i materiali. Per non parlare poi di ciò che avviene durante le fasi di coltivazione delle fibre naturali ed, in particolare, del cotone..!!! Uno degli obiettivi del programma Rediscovery, in fase di realizzazione nel quadro dell’Iniziativa Cottonforlife, è infatti quello di promuovere tra i giovani la conoscenza dell’intera filiera produttiva del cotone e dell’impatto che l’industria tessile e della moda ha sull’ambiente e le sue implicazioni sociali. Vari studi hanno mostrato come i fashion designer possano essere i maggiori responsabili del costo ambientale ed economico di un capo:  a loro è demandata la scelta del materiale, del metodo di design e della selezione del sito produttivo…Un ruolo importante e che, in quanto tale, va guidato e nutrito della conoscenza necessaria per  consentire ai giovani di poter operare scelte consapevoli e responsabili. 
Il progetto Rediscovery, dedicato all’Upcycling, è realizzato grazie alla collaborazione tra Università Iuav di Venezia (Corso di laurea in Design della moda e Arti multimediali), Filmar SpA, il Fashion Design Center del Cairo e Reclaim to Wear di Orsola de Castro con il supporto di Alexbank (Gruppo Intesa San Paolo) e Fondazione San Zeno di Verona.